SPIRITO e MATERIA – Viaggio attraverso la dimensione temporale

Immagine dal web (Disclamer)

Osservando questa immagine, il primo pensiero che ho maturato è che la bellezza e le particolarità di un paesaggio che attraversa le stagioni ci svelano l’indissolubile legame tra le particelle della materia e la dimensione temporale.
Le prime (le particelle della materia ) sottolineano la necessità, di ogni forma di vita manifesta, di interagire con una dimensione spazio-tempo per poter maturare attraverso la trasformazione; la seconda (dimensione temporale) palesa il suo assolvere al compito assegnatogli dall’universo attraverso una perseverante ciclicità.

La nostra essenza (spirito) andrebbe però considerata in un ottica più vasta, in quanto partecipe di un cammino che va ben oltre le quattro stagioni sperimentate nella vita terrena: la spirale evolutiva.
Tutte le creature partecipano a questo processo naturale e penso che dovremmo viverlo con la stessa spontaneità e generosità che possiede un piccolo fiore che dona la propria “bellezza” ed il proprio “profumo” per rendere più bella ed armoniosa la Vita.

Un abbraccio luminoso

Andrea Barani

RUMI – Il Cammino del nostro Spirito

Sono morto come minerale e come pianta sorto.
Sono morto come pianta e ancora risorto come animale.
Sono morto come animale e risorto come uomo.
Perché temere allora di divenire meno morendo?
Ancora una volta morirò come uomo,
per risorgere come un angelo perfetto dalla testa alla punta dei piedi.
Ed ancora quando da angelo soffrirò la dissoluzione
io muterò in ciò che supera l’umano concetto.

Jalal al Din RUMI