RUMI – Il Cammino del nostro Spirito

Sono morto come minerale e come pianta sorto.
Sono morto come pianta e ancora risorto come animale.
Sono morto come animale e risorto come uomo.
Perché temere allora di divenire meno morendo?
Ancora una volta morirò come uomo,
per risorgere come un angelo perfetto dalla testa alla punta dei piedi.
Ed ancora quando da angelo soffrirò la dissoluzione
io muterò in ciò che supera l’umano concetto.

Jalal al Din RUMI


RUMI – L’amore è sconsiderato

L’amore è sconsiderato, non così la ragione.
La ragione cerca il proprio vantaggio.
L’amore è impetuoso, brucia sé stesso, indomito.
Pure in mezzo al dolore,
l’amore avanza come una macina;
dura la sua superficie, procede diritto.
Morto all’egoismo,
rischia tutto senza chiedere niente.
Può giocarsi e perdere ogni dono elargito da Dio.
Senza motivo, Dio ci diede l’essere,
senza motivo rendiglielo.
Mettere in gioco se stessi e perdersi
è al di là di qualcunque religione.
La religione cerca grazie e favori,
ma coloro che li rischiano e li perdono
sono i favoriti di Dio:
non mettono Dio alla prova
né bussano alla porta di guadagno e perdita.

Jalal al Din RUMI

RUMI – Una sola anima

In verità siamo una sola anima
tu ed io,
appariamo e ci nascondiamo
tu in me,
io in te.
Ecco il mio significato profondo
della mia relazione con te,
poichè fra te e me
non esistono ne tu ne io,
siamo al tempo stesso
lo specchio e il volto,
siamo ebbri della coppa eterna,
siamo il balsamo e la guarigione,
siamo l’acqua di giovinezza
e colui che la versa.

Jalal al Din RUMI