CARL GUSTAV JUNG – La nostra Anima

Devo accostarmi all’anima mia come uno stanco viandante, che nulla ha cercato al di fuori di lei. Devo imparare che dietro a ogni cosa da ultimo c’è l’anima mia, e se viaggio per il mondo ciò accade in fondo per trovare la mia anima. Perfino le persone più care non sono la meta e il fine della ricerca d’amore, ma simbolo della nostra anima…

Carl Gustav Jung

Immagine dal web (Disclamer)

KAHLIL GIBRAN – La storia delle onde

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l’eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

Kahlil Gibran


IL VIALE DELL’ANIMA – Monia Pin

Il viale portava
sul finire del giorno,
il mio passo era incerto,
la mia anima sperduta.
Non c’erano stelle, né luna
a rischiarare il mio solitario cammino.
Alzavo gli occhi
verso quel cielo plumbeo
cercando invano risposte
che non mi giungevano.
Sola, con il mio gravoso bagaglio
di domande.
Innalzo ora il mio sguardo
che si fa muta preghiera
e mi porta a Te.
Nel mio cuore parlano
voci lontane, ma chiare
e i miei timori si dissolvono
come nebbia al sole.
I miei occhi luccicano di gioia
e leggero è il mio spirito.
Portami dove tutto inizia
e la fine conduce all’eternità del cuore.
La mia strada ora è tersa
e sicuro il mio passo,
non sono più sola
e non temo la sera.

Monia Pin

(tratto da “Quando vedrai l’aurora” – Monia Pin)


CAMMINO VERTICALE

Come fiore germogliante,
cellula del Creato,
attingo il sapere
che incontro sul cammino…

Anima e Mente,
connubio Celeste
per il Cammino Verticale.

Andrea Barani

Il TEMA NATALE, ritratto e sentiero della nostra anima

Fin dai tempi antichi l’uomo comprese che per potersi orientare nell’esistenza era necessario osservare il Cielo.

Negli aspetti iniziali, l’osservazione celeste ebbe come comprensione ed utilità quella di scandire ed organizzare le proprie giornate in funzione della luce e del buio.

Il Sole e la Luna furono quindi i primi riferimenti.

Successivamente s’iniziò ad osservare ed a prendere come riferimenti anche le altre Stelle, le Costellazioni, che permettevano un perfetto orientamento.

L’uomo, nell’evolversi, comprese poi che questa relazione con il Cielo non coinvolgeva solamente l’aspetto “orizzontale” ed “esteriore” dell’esistenza, ma bensì implicava un legame più profondo, interiore.
S’iniziò a comprendere che vi era una relazione tra le Stelle ed i Pianeti con il proprio stato d’animo e gli eventi della vita.
Queste intuizioni e riflessioni diedero vita all’Astrologia (Scienza dello Spirito) ed a tutti i suoi relativi studi ed approfondimenti avvenuti, di secolo in secolo, da parte di saggi, scienziati, che avevano sviluppato competenze astronomiche, all’epoca assolutamente indispensabili per poter compiere ricerche e studi astrologici.
Astrologia e Astronomia erano una cosa sola, lo studio simbolico e quello delle geometrie celesti camminavano “mano nella mano” e questo connubio permise di iniziare a redigere le Carte del Cielo.

Una delle più conosciute è il Tema natale ovvero la raffigurazione del Cielo, dalla nostra prospettiva geocentrica, nel preciso istante in cui siamo venuti alla luce ed è per questo motivo che rappresenta la nostra unicità.
I Pianeti, le Costellazioni, le 12 case astrologiche, gli aspetti planetari, consentono di ottenere un “ritratto” completo del nostro essere ed è per questo motivo che è di grande ausilio per la conoscenza di se stessi.

L’interpretazione del Tema è resa possibile tramite l’antica conoscenza del Simbolo che permette una fedele rappresentazione della nostra essenza, da “dove veniamo” e dove “siamo diretti”, le nostre potenzialità karmiche, i punti karmici su cui siamo richiamati a lavorare per armonizzarli, il nostro “tragitto evolutivo”.

La consultazione del Tema si effettua principalmente per una maggiore comprensione della propria funzione/professione, le predisposizioni intellettuali, della vita affettiva, dei figli, i talenti, la creatività, il partner, la trasformazione, le acquisizioni materiali e spirituali, le predisposizioni, le amicizie, la spiritualità.

Il Tema natale è un vero e proprio fedele ritratto della nostra anima ed, allo stesso tempo, il sentiero che ci conduce verso l’armonia, la nostra evoluzione, verso l’Assoluto.

La vera Astrologia è una scienza dello spirito, uno studio e percorso di grandissima profondità e non va assolutamente confusa con “l’astrologia profana”  che viene proposta quotidianamente da giornali, radio e tv, approfittando dell’interesse e curiosità di milioni di persone.

Quando ci si rapporta con la vera Astrologia, la nostra anima avverte una sensibile risonanza e questo avviene perché, nel nostro profondo, risiede l’ancestrale consapevolezza del nostro legame con le Stelle e tutto l’universo.

© Andrea Barani

Desideri il tuo Tema natale?
clicca per ulteriori informazioni >>

RUMI – Una sola anima

In verità siamo una sola anima
tu ed io,
appariamo e ci nascondiamo
tu in me,
io in te.
Ecco il mio significato profondo
della mia relazione con te,
poichè fra te e me
non esistono ne tu ne io,
siamo al tempo stesso
lo specchio e il volto,
siamo ebbri della coppa eterna,
siamo il balsamo e la guarigione,
siamo l’acqua di giovinezza
e colui che la versa.

Jalal al Din RUMI