BABA BEDI – L’Occhio della Luce

Tre Frammenti compongono
il mosaico della vita

Nascita, Vita, Evoluzione.

Solo chi sente il Cuore
è Nato

Solo chi sente la voce del Cuore
Vive

E solo chi vive la voce del Cuore
Evolve

La voce del Cuore è la voce della Luce

Che la Luce benedica tutti.

 

Baba Bedi XVI

CAMMINO VERTICALE

Come fiore germogliante,
cellula del Creato,
attingo il sapere
che incontro sul cammino…

Anima e Mente,
connubio Celeste
per il Cammino Verticale.

Andrea Barani

PAULO COELHO – Come il fiume che scorre

Essere come il fiume che scorre
silenzioso nella notte,
senza temere le tenebre.
Se ci sono stelle nel cielo, rifletterle.
E se i cieli si riempiono di nubi,
così come il fiume, le nubi sono d’acqua;
riflettere anch’esse, senza timore,
nelle tranquille profondità.

Paulo Coelho

RITI DI PASSAGGIO – Indiani d’America

Il susseguirsi di molti inverni
segna i cicli della Ruota,
le linee sul mio vecchio volto
mostrano tutto ciù che sento,
la natura del mio passaggio rimane un mistero,
poiché all’interno del mio cuore si trova il mio destino,
quando non ero che un bimbo all’inizio del tempo,
mi stupivo alla scoperta delle meraviglie che incontravo.
Ora che sono anziano
ho imparato ancora una volta
che il peso di ciascun inverno porta,
come un amico, una scoperta nuova.
Non si può imbrigliare il vento!

YOGANANDA – Ci siamo incontrati sulla terra

Ci siamo incontrati sulla terra
per compiere un breve viaggio insieme.
Poi dovremo proseguire in direzioni diverse;
ma se l’amore divino inonderà le nostre anime,
dovunque andremo ci incontreremo di nuovo.
Non potremo mai più rimanere lontani.

La vita è divertente
quando non la prendiamo troppo sul serio.
Saper ridere della vita è meraviglioso.

Pensa alla Bellezza racchiusa nei fiori,
alla Luce racchiusa nel sole,
alla Vita che splende negli occhi di tutti.

Bevi copiosamente le acque fresche della pace
che sgorgano dalle sorgenti di ogni circostanza
favorevole, animato dalla determinazione
di assumere sempre un atteggiamento positivo.

Paramahansa Yogananda

INVICTUS – William Ernest Henley

Dal profondo della notte che mi avvolge,
buia come il pozzo più profondo che va da un polo all’altro,
ringrazio gli Dèi chiunque essi siano
per l’indomabile anima mia.

Nella feroce morsa delle circostanze
non mi sono tirato indietro né ho gridato per l’angoscia.
Sotto i colpi d’ascia della sorte
il mio capo è sanguinante, ma indomito.

Oltre questo luogo di collera e lacrime
incombe solo l’orrore delle ombre,
eppure la minaccia degli anni
mi trova, e mi troverà, senza paura.

Non importa quanto sia stretta la porta,
quanto piena di castighi la vita.
Io sono il padrone del mio destino:
io sono il capitano della mia anima.

William Ernest Henley


Nelson Mandela amava questa poesia e da essa traeva forza ed ispirazione per superare le difficoltà

PAULO COELHO – Apprezza ciò che sei

Apprezza ciò che sei perché tu sei amore,
quell’amore che cerchi in ogni cosa e in ogni dove.
Accogli ciò che tu sei perché tu sei ciò che cerchi di essere,
ciò che tu vuoi essere, tu sei la vita che crea la tua vita.

Accetta te stesso, amore del tuo amore,
perché tu sei ciò che hai tanto bisogno di essere.
Sorridi all’amore che tu emani
perché tu sei quell’amore che cerchi in ogni luogo, pace dei tuoi sensi.

Paulo Coelho

KAHLIL GIBRAN – Uno sguardo

Uno sguardo che rivela
il tormento interiore
aggiunge bellezza al volto,
per quanta tragedia e pena riveli,
mentre il volto
che non esprime, nel silenzio,
misteri nascosti non è bello,
nonostante la simmetria dei lineamenti.
Il calice non attrae le labbra
se non traluce il colore del vino
attraverso la trasparenza del cristallo.

Kahlil Gibran

TAGORE – Nessuno sa

Nessuno sa di dove viene il sonno
che aleggia sugli occhi dei bambini?
Si. Si dice che abiti laggiù,
in un villaggio incantato, dove,
tra le ombre d’una fitta foresta
fiocamente illuminata dalle lucciole,
splendidi pendono due timidi fiori.
Ecco di dove viene il sonno
a baciare il sonno dei bambini.

Nessuno sa dove nacque il sorriso
che ondeggia sulle labbra dei bambini
che dormono?
Si, si dice che un giovane
pallido raggio di luna crescente
abbia sfiorato il lembo
d’una leggera nuvola autunnale;
e così, nel sogno di un mattino
bagnato di rugiada, per la prima
volta nacque il sorriso che ondeggia
sulle labbra dei bambini che dormono.

Nessuno sa dove a lungo nascose
la dolce e tenera freschezza
che fiorisce sulle membra dei bambini?
Si. Quando la madre era ancor giovinetta,
la portava nel cuore colmo del mistero
delicato e silenzioso dell’amore:
là sbocciò la dolce e tenera freschezza
che fiorisce sulle membra dei bambini.

Rabindranath TAGORE

RUMI – Una sola anima

In verità siamo una sola anima
tu ed io,
appariamo e ci nascondiamo
tu in me,
io in te.
Ecco il mio significato profondo
della mia relazione con te,
poichè fra te e me
non esistono ne tu ne io,
siamo al tempo stesso
lo specchio e il volto,
siamo ebbri della coppa eterna,
siamo il balsamo e la guarigione,
siamo l’acqua di giovinezza
e colui che la versa.

Jalal al Din RUMI