DETHLEFSEN – Il percorso dell’Uomo

«…  Solo quando l’uomo è pronto ad assumersi tutta la responsabilità di quello che vive e che gli accade, scopre la significatività del destino. La malattia del nostro tempo è la mancanza di significato della vita, e questa mancanza di significato ha sradicato l’uomo dal cosmo. La mancanza di significato è il prezzo che l’umanità ha dovuto pagare per il suo tentativo di evitare la responsabilità. I segni del tempo portano a pensare che questa malattia collettiva si trasformerà in salvezza e sempre più persone saranno indotte a riconquistare il senso del loro esistere.
Chi è disponibile ad assumersi la responsabilità del proprio destino si ritrova inserito nelle leggi di questo universo e perde tutte le paure in quanto ha ritrovato il rapporto con la sua origine prima. Soltanto questo ritrovato rapporto è il contenuto della vera “religio”. Solo la conoscenza della propria origine prima consente all’uomo di riconoscere il proprio fine. Il fine è la perfezione. La perfezione è l’espressione dell’unità. Questa unità noi la chiamiamo Dio».

(tratto da “Il destino come scelta” – Thorwald Dethlefsen)

Una risposta a “DETHLEFSEN – Il percorso dell’Uomo”

  1. Con il passare degli anni sento maggiormente la necessita’ di maturare la mia identita’ libera dalle “scorie” che il vivere sociale ti presenta considerandole essenziali al personale equilibrio.
    Ma il mio semplice percorso di verita’ scontra con tanti sentimenti umani negativi che vengono proposti per arrivare a cosa? Alla superficialita’ dell’esistenza fatta di strategie ingannevoli definite normali, alla menzogna per avidita’….
    Eppure ora, grazie al mio credo nella verita’, ho acquisito forza dove prima avevo “stupore” che bloccava la mia essenza….
    Un mio alleato e’ il “Perdono”, ma l'”Amore” per la verita’ mi regala una forza speciale!
    Mi si dice che ho un animo da “bambina”……ma i sentimenti sono soggetti alle leggi del tempo? Invecchiano?
    A mio parere no: dovrebbero continuamente crescere…
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *